martedì 31 marzo 2009

The Byrds - Turn! Turn! Turn!

Per tutto c'è il suo tempo, c'è il suo momento per ogni cosa sotto il cielo: un tempo per nascere e un tempo per morire; un tempo per piantare e un tempo per sradicare ciò che è piantato; un tempo per uccidere e un tempo per guarire; un tempo per demolire e un tempo per costruire; un tempo per piangere e un tempo per ridere; un tempo per far cordoglio e un tempo per ballare; un tempo per gettar via pietre e un tempo per raccoglierle; un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci; un tempo per cercare e un tempo per perdere; un tempo per conservare e un tempo per buttar via; un tempo per strappare e un tempo per cucire; un tempo per tacere e un tempo per parlare; un tempo per amare e un tempo per odiare; un tempo per la guerra e un tempo per la pace.
(dal Libro dell'Ecclesiaste)

5 commenti:

Il Grande Favollo ha detto...

Avevo le speranze, quando ascoltavo in cuffia, nella pausa pranzo universitaria, i Byrds. Non era il '68, ma il '91, qualche tempo prima della guerra del Golfo. Assorbivo tutta quella energia positiva. Ho avuto la fortuna di tenerla in magazzino tutti questi anni , per usarla nei "tempi duri" che viviamo

Anonimo ha detto...

Ho sbagliato epoca, porca vacca.

Andrea

Rosalita is Out Tonight! ha detto...

(detto con enfasi, con voce profonda, quasi sospirando alla fine)

Che bella Canzone.

ciao Luka

Anonimo ha detto...

Eh che dire... si invecchia fratello, ma lo si fà con piacere...

Wilson

andrea sessarego ha detto...

Wonderful!