lunedì 20 aprile 2009

C-c-c-changes


"Ah, ma da oggi!". No, davvero: da oggi cambio molte cose veramente, non solo il posto di lavoro. Se ne accorgerà qualcuno? Solo se sarà qualcosa di visibile, e forse neanche. E in molti penseranno Il solito che dice che cambia e poi resta sempre uguale anzi peggiora. Quindi a cosa serve scrivere certe cose? A un bel niente. Il bel tacer non fu mai scritto, diceva sempre mia nonna.

8 commenti:

Amar Egeo ha detto...

Potresti farti biondo! Credo si noterebbe... :)

flo ha detto...

... basteranno quelle trenta pastiglie? ciao :D

marta ha detto...

Evviva! Complimenti e auguri. Non ho avuto tempo di seguire le tue peripezie sul blog ultimamente, ma un ben informato mi ha aggiornato sui recenti sviluppi. Bravo! E butta via le pillole che non ti servono;-)

Elsa ha detto...

c-c-c-... ma vuoi che lo veda il mondo il tuo cambiamento!
ma che te fregaaaa Zaietto!!!

silvano ha detto...

Un bel discorso che si morde un po' la coda. In bocca al lupo in ogni caso.
ciao, silvano.

luly ha detto...

In bocca al lupo!:)

F. Zaio ha detto...

@amar egeo: vecchio invertito culattone! ;-)
@flo e zia marta: conoscete mica un libro Feltrinelli che si chiama "No drugs no future"? Intanto "tutto fa un po' male", quindi :-)
@silvano: hai ragione. Non avendo code mi mordo le unghie da quando avevo 4 anni :-(

silvano ha detto...

Megli le unghie della coda...questa è veramente brutta.
ciao e in bocca al lupo sul serio.
;)