sabato 18 aprile 2009

La seconda metà

Non ci avevo mai pensato: per quanto si sia allungata la cosiddetta aspettativa di vita (brr), io coi miei 45 anni sono entrato nella seconda metà, è iniziata la discesa, la fine. E la prospettiva è diversa, il panorama, adesso, è cambiato: sembrava l'alba, prima che guardassi l'agenda delle cose fatte e da fare, ed è iniziato il tramonto, senza neanche avvisare. Sgarbato.
No, non è questione di capelli bianchi (non ne ho!), di acciacchi fisici (sto bene), di delusioni, di rinunce. E' questione di stanchezza, di energia affievolita, di sogni che non si fanno/ricordano più, di progetti abbandonati, di passioni tristi quasi spente, un mix tossico e inebriante di saggezza, rassegnazione, cinismo, orgoglio e malinconia. Un sentimento che a volte assomiglia curiosamente alla felicità, senza esserlo.
I don't think I will get old (Tupelo Twins).
Hope I die before I get old (The Who).

4 commenti:

la moglie di franco ha detto...

"Ma tu ti senti vecchio?!"

Anonimo ha detto...

E' già un po' che mi guardo alle spalle. Un'immagine che mi viene in mente é quella di un duello aereo nel quale vengo inquadrato dal caccia che mi segue (BIP BIP BIP bersaglio agganciato). Finora gli sono sfuggito, ma io sò che é là dietro e sò anche che le sue intenzioni non sono amichevoli.

Andrea

P.S. parola di verifica: SWISE

Anonimo ha detto...

intanto chi dice che sei a metà?
con le cellule staminali a 90 avremo capelli lunghi e denti sani. le donne saranno bellissime e attraenti per saggezza ed esperienza.
stabilisci prima fino a che età vuoi vivere e poi ri-comincia a sognare.
io sono a quota 47 e la metà ha da venire... (quasi ci sono)

enrico

LaCoccinella ha detto...

Ecco... proprio in questi giorni io mi sento così vecchia! Mi sembra di star perdendo tempo... ed ho "solo" 34 anni!!!