martedì 12 agosto 2014

Ritorno in Sardegna




da 40 anni, ogni estate. Sono cambiate tante cose, piu' in me che in Sardegna, ma questo ritornare ha sempre un significato molto profondo e importante. Sara' che ci ho vissuto dai 9 ai 14 anni, sara' che questi posti hanno un'aura un po' magica, sara' che mi riconcilio con il Tutto immergendomi nella sua natura.
L'importante e' riuscire a tornarci, nonostante il prezzo ormai folle dei traghetti, e ricaricare le pile per i settembre che diventano ogni anno piu' difficili e preoccupati. Su queste spiaggie si vive il presente, e le giornate sono lunghissime e leggere, luminose e colorate. Almeno due settimane all'anno, fuori dal mondo crudele.



Nessun commento: