domenica 18 gennaio 2015

Sybil - Asleep (The Smiths)



Il sottoscritto a spazzole e cori, 18 anni fa.

1 commento:

Gianluca Di Renzo ha detto...

Mi dispiace non aver apprezzato gli Smiths a tempo debito. Lo ammetto, ero preso dai Sisters of Mercy, dai Phields of the Nephilim e quei ragazzi gay friendly, tanto in voga tra i miei amici fighetti e perennemente malinconici, mi stavano sulle balle. Ho acquistato, da poco tempo, una doppia compilation, in modo da espiare le mie colpe.