mercoledì 7 dicembre 2016

Scheletri


"There's a gaping hole
In the way we are, with nothing to fill it up anymore
No flesh, no blood, just broken bone
A frame, to hang our lives from
We're living like skeletons
Believing, like skeletons
Won't someone wake the dead in me?
Won't someone shake the dust off me?
Give me water, give me bread,
but don't give me up for dead
We're living like skeletons
Feeling, like skeletons"

(The Sound, 1981: 35 anni che amo questa canzone)

domenica 4 dicembre 2016

Non è stato un sabato qualunque

Circolo Arci Perugina
7 h
Grazie di cuore a tutti i punk – vecchi e giovani:
Grazie a Fritz e la sua punkissima e vastissima collezione,
Grazie a Franco Zaio che da troppo tempo non si era visto su di un palco & Vera (Hasta Siempre!) Vittoria Rossa, 
Grazie ai Black Market in formissima,
Grazie a tutti voi partecipanti, 
ed infine ... grazie a quelli che si sono sbattuti
È bellissimo vedere il circolo in attività, brulicante di persone.
Siamo felici.
Ovviamente ci piacerebbe che fosse sempre così …

venerdì 2 dicembre 2016

Back to Garageland

Dopo 6 anni passati dietro la batteria dei Fenomeni e degli Anais, sabato prossimo tornerò a "metterci la faccia" e cantare a modo mio le canzoni dei Clash, insieme a Vera Vittoria Rossa (la Francesca degli Anais!) e il vecchio compagno di merende rock'n'roll Attilio. La serata si prefigura bellissima, sarà una specie di festa: ci saranno anche i Black Market e il grande Fritz Barile con i suoi poster originali dei Clash, il tutto al Circolo ARCI Perugina che è un posto mitico e pieno di gente simpatica e in gamba.
A sabato, city rockers. Certosa calling!





lunedì 28 novembre 2016

Non mi importa?



Noto che da qualche tempo il 95% dei miei post sono ad argomento musicale. Eppure ne sono successe e ne stanno succedendo di cose nel mondo: Donald Trump, la morte di Fidel Castro, l'apocalisse in Siria, il referendum sulla Costituzione (o meglio: su Renzi)...Non ne parlo non perchè non abbia niente da dire a riguardo (e ce ne avrei), ma perchè un po' non ne ho voglia e un po' non mi sento più libero di esporre le mie idee (soprattutto quelle politiche) sul web. La politica non si fa scrivendo improperi, anatemi e prediche su Facebook o Twitter: si fa ogni giorno in strada, sul lavoro, al supermercato, col prossimo, in famiglia, nella vera realtà di tutti i giorni. "La rivoluzione comincia davanti allo specchio", come dicevano i miei amati Husker Du.

Non sono qualunquista o ignorante: sono riservato :-)

sabato 26 novembre 2016

Garageman



"I don't wanna hear about what the rich are doing
I don't wanna go to where the rich are going
They think they're so clever, they think they're so right
But the truth is only known by guttersnipes
We're a garageband
We come from garageland
There's twenty-two singers! But one microphone
Back in the garage
There's five guitar players! But one guitar
Back in the garage
Complaints! Complaints! Wot an old bag
Back in the garage
All night"

venerdì 25 novembre 2016

Piove sull'asfaltato



Ogni volta che piove un po' più forte del solito da queste parti si insinua una velenosa forma di terrorismo psicologico. Le esperienze di alluvioni e disastri, ma soprattutto la consapevolezza che abbiamo violentato l'ambiente, che adesso sembra quasi vendicarsi sulla nostra superficialità, appena ne ha l'occasione, questo gigantesco senso di colpa misto al ricordo bruciante, tutte cose che ci paralizzano. E chi può se ne sta tappato in casa ad aspettare che torni il sole.