mercoledì 11 novembre 2009

Un Lost al supermarket

Oggi inizio a registrare il disco di cover acustiche dei Clash. E faccio anche questa struggente canzone. All together now:
I wasn't born so much as I fell out
Nobody seemed to notice me
We had a hedge back home in the suburb
Over which I never could see
I heard the people who live on the ceiling
Scream and fight most scarily
Hearing that noise was my first ever feeling
That's how it's been all around me
I'm all tuned in, I see all the programmes
I save coupons from packets of tea
I've got my giant hit discotheque album
I empty a bottle I feel a bit free
The kids in the halls and the pipes in the walls
Make me noises for company
Long distance callers make long distance calls
And the silence makes me lonely
And it's not here
it disappear

Mi sono perso nel supermercato
Non riesco a fare la spesa felicemente
Sono entrato per quell'offerta speciale
Personalità garantita
Più che nato sono capitato
Sembrava che nessuno si accorgesse di me
Avevamo una siepe dietro casa in periferia
Oltre la quale non riuscivo a vedere
Sentivo la gente del piano di sopra
Urlare e picchiarsi in modo terribile
Sentire quei rumori fu la mia prima emozione
Ecco cosa avevo intorno a me
Sono sempre sintonizzato ,vedo tutti i programmi
Conservo i punti dai pacchetti di tè
Ho comprato il mio album di hits da discoteca
Svuoto una bottiglia e mi sento un pò più libero
I ragazzi dentro le stanze e le tubature dei muri
Fanno rumori che mi tengono compagnia
Chi chiama da lontano chiama da lontano
E il silenzio mi lascia solo
Non è qui
Scompare

6 commenti:

Euterpe ha detto...

Pensa che la settimana scorsa parlando del trentennale di London Calling ho selezionato proprio questo brano per la mia trasmissione.

andrea sessarego ha detto...

Se possibile, prenoterei la copia n° 2, sennò qualunque va bene lo stesso.

Andi Collector

wilson ha detto...

i am lost....

Angelica Scardigno ha detto...

cmq se ci si riflette, i supermarket hanno qualcosa di triste...anche e forse soprattutto a natale...rappresentano tutto ciò che è materiale e di facilme consumo, nonchè tutto ciòce è consumismo...

ReAnto ha detto...

Inizio col botto .Grandi Clash,grande Joe :-(

Alberto Tonelli ha detto...

Io prenoto la copia n° 3
Ho ancora in mento il concerto dell
"Impossible Mission Tour" del 23 Maggio 1981 allo Stadio Comuncale di Firenze